SOUND KITCHEN

Ricettario Vegano – Manifesto Poetico – Sound System Selvatico per Spiriti Musicali & Indomiti Distanti dal Consueto

Archivi per il mese di “agosto, 2014”

OGGI

behuman

‘Dopo una lunga ed eroica vita, un valoroso samurai giunse nell’aldilà e fu destinato al paradiso. Era un tipo pieno di curiosità e chiese di poter dare prima un’occhiata anche all’inferno. Un angelo lo accontentò e lo condusse all’inferno. Si trovò in un vastissimo salone che aveva al centro una tavola imbandita con piatti colmi , pietanze succulente e  golosità inimmaginabili. Ma i commensali, che sedevano tutt’intorno, erano smunti, pallidi e scheletriti da far pietà. “Com’è possibile?”, chiese il samurai alla sua guida. “Con tutto quel ben di Dio davanti!”.”Vedi: quando arrivano qui, ricevono tutti due bastoncini, quelli che si usano come posate per mangiare, solo che sono lunghi più di un metro e devono essere rigorosamente impugnati all’estremità. Solo così possono portarsi il cibo alla bocca”.Il samurai rabbrividì. Era terribile la punizione di quei poveretti che, per quanti sforzi facessero, non riuscivano a mettersi neppure una briciola sotto i denti. Non volle vedere altro e chiese di andare subito in paradiso.Qui lo attendeva una sorpresa. Il paradiso era un salone assolutamente identico all’inferno! Dentro l’immenso salone c’era l’infinita tavolata di gente; un’identica sfilata di piatti deliziosi. Non solo: tutti i commensali erano muniti degli stessi bastoncini lunghi più di un metro, da impugnare all’estremità per portarsi il cibo alla bocca.C’era una sola differenza: qui la gente intorno al tavolo era allegra, ben pasciuta, sprizzante di gioia.”Ma com’è possibile?”, chiese il samurai. L’angelo sorrise. “All’inferno ognuno si affanna ad afferrare il cibo e portarlo alla propria bocca, perché si sono sempre comportati così nella vita. Qui al contrario, ciascuno prende il cibo con i bastoncini e poi si preoccupa di imboccare il proprio vicino”.Paradiso e inferno sono nelle tue mani. Oggi .’

Annunci

IL GUCCIO(2)

NON SI PUO’ NON RICORDARE LA VERA STORIA DELLA CREAZIONE DEL MONDO.

MRS. FUNK

Naturalmente presente in SOUND KITCHEN, signore e signori, ecco di nuovo a voi la donna che cambiò la storia del funk.

 

CINEMA RIVOLUZIONARIO : TERRAFERMA

terraferma-01

 

Perla cinematografica di uno dei piu’ interessanti giovani registi italiani, Emanuele Crialese, TERRAFERMA dovrebbe essere proiettato nelle scuole dell’obbligo.

E’ una delicata e cruda fotografia di una realtà di questo Paese, di questo Mondo.

Emblematica la scena rallentata dei profughi soccorsi in spiaggia…tra occhi disperati e stanchi e guanti bianchi e mascherine in divisa.

 

MR. STEVIE WONDER

Cantante, polistrumentista, compositore….voce tra le piu’ felici della storia della musica. Un gigante.

 

FOCUS: OSTELLO & CENTRO CULTURALE ARTEMISTA – HOSTELART 6-7 SETTEMBRE

523365_485717384793450_1012561794_n

 

In quel di Spessa Po, ridente e minuscolo paesino in provincia di Pavia ( a 20 minuti di strada da quest’ultima…) si trova l’OSTELLO E CENTRO CULTURALE ARTEMISTA, Associazione culturale no profit che si occupa di progetti artistici, culturali e socio-educativi, costituitasi nel 2006 da sei soci fondatori che operano negli ambiti citati dal 1996. A viverci stabilmente troviamo Mauro Buttafava, musicista polistrumentista, regista,uomo di teatro, autore ,con la compagna Elisa Pifferi, attrice. Ci sono voluti anni di lavoro, tempo e naturalmente denaro per realizzare quella che ad oggi nella zona, e non solo,risulta essere una delle più belle e interessanti realtà per coloro che sentono chiaramente l’importanza della Cultura per vivere bene. Situato all’interno del Castello di Spessa, si presenta come la tipica grande cascina lombarda, con una spaziosa aia centrale. L’opera di ristrutturazione ha riguardato l’intero Centro ed è stata realizzata tenendo conto del benessere di persone e ambiente. Gran parte degli arredi sono infatti stati recuperati, ripuliti, risistemati, riportati a nuova vita, mentre l’impianto di riscaldamento è geotermico. Tutto è stato ricostruito, migliorandolo: dal tetto, ai pavimenti, agli infissi….Dove un tempo si faceva riposare il grano e dove si mettevano a riparo gli animali, ora si prova, si incidono cd, si fa teatro, si impara una lingua straniera o a suonare uno strumento musicale…Luca Degrada e Alessandra Sonvico aiutano egregiamente Mauro e Elisa nel portare avanti questo ammirevole progetto, che nonostante i pochi anni di attività ha già dato moltissimo, professionalmente e umanamente. Sempre più persone scoprono questo ‘tesoro’ protetto da campi, pioppi e acqua di fiume.

Se poi si vuol avere una misura dell’Amore che è servito e serve per tutto questo, bè, basta parlare con Mauro, guardarlo negli occhi.

Mi ritengo donna fortunata per aver conosciuto queste persone, per aver conosciuto quello che fanno e come lo fanno.

 

10494513_10152602374805953_7562713157404693730_o

 

HOSTELART 6-7 SETTEMBE 2014

La presentazione di SOUND KITCHEN fatta il 6 giugno scorso ando’ piuttosto bene e per me rimane ricordo indelebile e carissimo della (prima) collaborazione con ARTEMISTA.

Il prossimo appuntamento sabato 6 e domenica 7 settembre dalle 18 in poi. Insieme ad altri undici artisti avro’ l’onore et il piacere di esporre qualche mia tela,nonchè di ‘adottare’ una stanza dell’Ostello permanentemente con qualche opera, così come faranno gli altri.

Attenzione, quindi: si prospettano magia e alta suggestione. Se non vi piace sognare e detestate vivere i sogni, evitate accuratamente il contatto.

Naturalmente in questi due giorni il nome dell’altra protagonista e’: MUSICA.

Sarà un piacere ascoltare dal vivo, tra gli altri ottimi musicisti, proprio Mauro e Marta Sacchi, virtuosa clarinettista, con il loro Duo Artemista Nuovo Stupore, ad alta carica emozionale.

Non mancheranno certamente sorprese e improvvisazioni…

 

Per quel che puo’ contare, per tutto, per sempre: GRAZIE, RAGAZZI!

Navigazione articolo